Chi progetta edifici? Le figure professionali per realizzare una casa

138
progettazione edifici

Sapere chi progetta edifici è fondamentale per coloro che desiderano realizzare la costruzione di un edificio ex novo o che vogliono ristrutturarne uno esistente.

A chi ci si deve rivolgere? E quali sono le figure professionali che si occupano di tutte le fasi, dalla progettazione iniziale alla realizzazione vera e propria? 

Il primo aspetto da sottolineare è che l’iter di presentazione di un progetto edilizio è spesso lungo e complesso, motivo per cui ci si deve affidare a tecnici come quelli de Il Termotecnico

 

I tecnici, oltre a essere professionisti del proprio settore, hanno tutte le necessarie competenze riguardanti le normative, ad esempio, in termini di sicurezza. 

Il rispetto delle normative in vigore, infatti, unisce tutte le varie fasi della realizzazione di un edificio e il lavoro delle figure professionali che sceglie il committente. 

Per questo motivo il lavoro di chi progetta edifici è in sinergia con altri professionisti: il direttore dei lavori, lo strutturista, il responsabile della sicurezza, il geologo e il progettista impiantista. 

 

Chi progetta edifici: il ruolo del progettista

Prima di vedere chi progetta edifici, è indispensabile concentrarsi sul ruolo del committente, o cliente, dell’opera. 

Il committente, che in alcuni casi può essere un imprenditore edile, è colui che commissiona la progettazione di un edificio a un progettista. 

Se la parte relativa allo studio del progetto è compito del progettista, è l’impresa edile che si occupa della realizzazione del progetto. 

 

I progettisti possono essere architetti, geometri o ingegneri, regolarmente iscritti all’albo professionale o al collegio di competenza. 

Il loro compito è quello di elaborare il progetto architettonico, tenendo conto ovviamente delle richieste del committente e partendo dalla stesura di alcune bozze preliminari. 

Un’altra funzione importante che svolgono i progettisti è la presentazione della documentazione tecnica che serve per il rilascio dei permessi edilizi, utili all’avvio dei lavori. 

 

Tra i compiti del progettista rientrano anche: 

  • Stesura del progetto esecutivo; 
  • Contratti riguardanti strutture di fondazione e interrate; 
  • Preparazione dei capitolati tecnici e dei dettagli tecnico-costruttivi. 

 

Il lavoro del progettista favorisce quello del direttore tecnico del cantiere che, attraverso il progetto, definisce i tempi di realizzazione dell’opera e del numero di risorse umane e tecniche necessarie. 

 

Sempre per quanto riguarda la fase di progettazione, è fondamentale il lavoro del progettista impiantista che si occupa, appunto, dell’impianto elettrico e idro-termo-sanitario. 

Il progetto dell’impiantista, in alcuni casi, rientra nei documenti che il Comune può chiedere per rilasciare le concessioni edilizie. 

 

Chi fa i progetti delle case: chi si occupa della Sicurezza

Chi progetta edifici nel rispetto di tutte le norme vigenti in termini di sicurezza e, perché no, impatto ambientale? 

La fase di progettazione di un edificio, oltre a quella del progettista, si avvale di altre figure professionali che hanno il compito di coordinare le attività del cantiere, sicurezza inclusa. 

 

Tra queste figure c’è quella del Coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione che ha, appunto, il compito di stendere il piano di sicurezza del cantiere. 

Il suo ruolo, inoltre, è di mettere a disposizione dei lavoratori i necessari dispositivi di sicurezza e di dare indicazioni sui comportamenti da tenere all’interno del cantiere e sull’utilizzo dei macchinari.  

 

Tutte le indicazioni, relative alla sicurezza sul cantiere, devono essere controllate da un’altra figura conosciuta come Coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione.

La persona in questione, abilitata dalla normativa L.494/96 e T.U. 81/08, ha un ruolo autonomo e imparziale. 

Il Coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione deve: 

  • Verificare il rispetto delle norme di sicurezza vigenti all’interno del cantiere; 
  • Compilare i verbali di sopralluogo; 
  • Effettuare attività di controllo e accertamenti; 
  • Segnalare all’impresa eventuali mancanze o rischi. 

 

Chi costruisce le case: il direttore dei lavori 

L’inizio dei lavori, dopo la lunga fase di progettazione che porta al progetto tecnico dell’edificio, spetta alla figura professionale conosciuta con il nome di direttore dei lavori

Può essere lo stesso progettista, se in possesso delle competenze necessarie, a ricoprire il ruolo di direttore dei lavori. 

Il suo compito è quello di avviare i lavori e di monitorare l’andamento di tutte le operazioni, garantendo la messa in pratica del progetto iniziale grazie alla segnalazione di eventuali problematiche. 

 

Un’altra figura professionale che ricopre un ruolo molto importante è lo strutturista

Si tratta di uno specialista, solitamente un ingegnere, che si occupa di tutta la parte relativa alle fondazioni in cemento armato dell’edificio. 

Lo strutturista, oltre ad occuparsi del calcolo e della dimensione delle strutture di fondazione, deve verificare anche la realizzazione del suo progetto, diventando così il direttore dei lavori delle strutture.