Come dormire bene durante un periodo di stress

102
Come dormire bene

Il sonno è una condizione di assoluta necessità per il nostro organismo. Durante il sonno il corpo si rigenera, si ricarica e vengono elaborate a livello cognitivo tutte le informazioni recepite durante la veglia. Dormire bene non basta, conta la qualità del sonno. Tra i principali disturbi legati al sonno, troviamo l’insonnia, vale a dire la difficoltà nella fase di addormentamento, ma anche di e persistenza e di qualità del sonno stesso. E allora come dormire bene sicuri di riuscire ad addormentarsi subito e certi di ricaricarsi il necessario?

Come dormire bene se si soffre di insonnia

L’insonnia viene definita da Wikipedia come:“L’insonnia è un disturbo del sonno caratterizzato dall’incapacità di dormire nonostante l’organismo ne abbia il reale bisogno fisiologico”. Una delle principali cause dell’insonnia è lo stress. In questa realtà sempre più caotica e frenetica, dai ritmi incessanti e persistenti, la stanchezza e l’ansia ci accompagnano nel quotidiano. A questo segue uno stress piuttosto acuto che, di conseguenza, ci riporta all’origine: all’insonnia. Talmente stanchi da non riuscire a connettere, ma impossibilitati a chiudere gli occhi per addormentarsi e lasciarsi andare all’abbraccio ristoratore di Morfeo. Con lo stress le preoccupazioni prendono il sopravvento e fatichiamo a mantenere una parvenza di equilibrio. Molto spesso queste situazioni che degenerano in disturbi più profondi. Disturbi che possono essere affrontati da soli, con forza d’animo e perseveranza, ma anche e soprattutto con il sostegno psicologico da parte di veri e propri professionisti della salute mentale.

Rimedi contro l’insonnia

Lo stress quindi è il peggior nemico del riposare bene. Quindi se vi state chiedendo a questo punto come riposare bene nonostante il mostro dello stress e dell’insonnia aleggino alle vostre spalle, la risposta è: niente paura, esistono dei rimedi (come a qualunque altra cosa al mondo).
Molti sono i rimedi contro l’insonnia, atti a far ritrovare pace e tranquillità:

  1. Tecniche di rilassamento
  2. Tenere lontano i dispositivi High-tech
  3. Regolare l’alimentazione
  4. Bere infusi e tisane rilassanti
  5. Integrare la melatonina
  6. Ascoltare musica rilassante
  7. Stare qualche minuto al sole

08

Come dormire bene con le tecniche di rilassamento

Yoga meditativo e tecniche di respirazione Zen. Una delle strade da seguire per ritrovare calma interiore ed equilibrio, che devino la mente dai problemi stressanti di tutti i giorni e siano capaci di indirizzarci sulla via del sonno ristoratore.

Tenere lontano i dispositivi High-tech

La luce blu emessa dagli schermi degli apparecchi higt tech, come smartphone, tablet ed Ereader, si chiama luce a breve lunghezza d’onda. Questa inibisce la capacità di produrre melatonina, vale a dire l’ormone responsabile del sonno, mandando in tilt i ritmi circadiani. La luce blu quindi ostacola i neuroni che gestiscono il rilascio della melatonina, impedendo quindi un bon sonno, favorendo invece l’attenzione del cervello. Quindi per favorire il sonno la cosa migliore sarebbe quella di tenere i dispositivi higt tech lontani dal letto, meglio ancora se venissero lasciati in un’altra stanza.

Regolare l’alimentazione

L’alimentazione gioca un ruolo veramente importante per riuscire a prendere e mantenere un sonno di qualità. Alcuni alimenti infatti favorisco il sonno a differenza di tanti altri che lo ostacolano o lo rendono comunque una chimera. Ottimi ad esempio pesce, mandorle, noci, frutta secca in generale e banane. Da evitare invece i fritti, gli alcolici, caffeina e cibi grassi, che rallentano la digestione e il sonno.

Come dormire bene bevendo infusi e tisane rilassanti

Le tisane e gli infusi sono un rimedio naturale all’insonnia. Particolarmente adatte le erbe officinali quali:

  • Valeriana
  • Escolzia
  • Luppolo

Le erbe hanno un effetto sedativo e rilassante, riducendo il tempo necessario ad addormentarsi.

Integrare la melatonina

Abbiamo già detto che la melatonina, cioè l’ormone che regola gli stati di dormi-veglia, è un elemento molto importante per il nostro equilibrio e benessere notturno. Assumere integratori di melatonina aiuta a ridurre il tempo necessario ad addormentarsi e a prendere sonno più facilmente, perché rallentano le funzioni dell’organismo, compreso il battito cardiaco.

Ascoltare musica rilassante

Suoni e musica rilassante aiutano a ristabilire l’equilibrio perso dai due emisferi del nostro cervello. Il cervello umano è formato da due emisferi: il sinistro e il destro. Questi lavorano in un equilibrio perfetto e quanto fattori esterni, come per l’appunto lo stress, influenzano questo equilibrio, si possono manifestare disturbi del sonno come l’insonnia. A tal proposito recenti studi hanno verificato che ascoltare musica e/o suoni rilassanti prima di addormentarsi (o anche durante) faciliti il ristabilirsi dell’equilibrio perduto e di conseguenza concilino il sonno.

Stare qualche minuto al sole

Il Sunning è la pratica secondo la quale una moderata esposizione alla luce solare, aiuta a ripristinare il ciclo naturale del sonno, il così detto ciclo circadiano. Bastano pochi minuti a metà mattinata o in tarda serata in primavera ed estate e la sera, quando vi coricherete, sicuramente riuscirete a prendere sonno più facilmente.