Come fare una donazione Onlus per sostenere la solidarietà sociale

69

Le Onlus (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale) sono Enti no profit di carattere privato che svolgono attività di utilità sociale e di interesse generale, in Italia e all’estero. Operando senza finalità di lucro, con utili, profitti e avanzi di gestione che vengono reinvestiti per finanziare i progetti interni, le Onlus hanno bisogno di sostegno esterno costante per poter sopravvivere e raggiungere gli obiettivi prefissati. Per questo motivo le donazioni alle Onlus sono fondamentali e rappresentano una risorsa chiave per poter ottenere risultati concreti in termini di assistenza sociale, educazione, cultura, tutela dell’ambiente, ricerca scientifica, promozione della salute, solidarietà internazionale, ecc.

 

Chi si sta chiedendo come fare una donazione, deve sapere che esistono principalmente due tipologie: quelle singole e quelle regolari. Nel primo caso si tratta di destinare una somma di denaro (scegliendo personalmente l’importo) una tantum per sostenere cause benefiche a cui si tiene. Nel secondo caso, parliamo invece di donazioni continuative, mensili o annuali, che permettono di dare il proprio contributo regolarmente, selezionando la cifra e la frequenza.

 

Fare una donazione, che sia singola o regolare, è molto semplice: basta scegliere la Onlus a cui destinarla, andare sul Sito Web ufficiale e, tramite assegno, bonifico con conto bancario/postale oppure carta di credito, procedere a inviare l’importo. Alcune Associazioni, come ad esempio Medici Senza Frontiere, mettono a disposizione anche nuove modalità di pagamento: Paypal, Satispay, App o punti SisalPay.

 

In Italia queste donazioni godono di benefici fiscali e permettono di dedurre o detrarre l’importo donato sia dall’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF), sia sull’imposta sul reddito delle società (IRES).

 

Sostegno alle Onlus: altre modalità per fare una donazione

 

Le donazioni dirette singole o regolari non sono gli unici modi per sostenere una Onlus. Esistono infatti altre tipologie di donazioni che consentono di essere protagonisti in prima persona nell’appoggiare concretamente una causa.

 

La prima è destinare il proprio 5X1000 a una Onlus tramite 730, CU o Modello Unico, inserendo il codice fiscale dell’Associazione stessa. Si può anche optare per fare una donazione post mortem tramite il lascito testamentale solidale: si tratta di includere la Onlus nel proprio testamento, lasciando una parte dei propri beni o un importo specifico all’organizzazione benefica indicata. Oppure, è possibile fare una donazione in memoria di una persona cara che non c’è più, per ricordarla in un modo utile, generoso e di rilievo per gli altri.

 

Altro modo per fare una donazione è tramite beni, gadget e doni solidali: con l’acquisto di un oggetto, tutti o parte dei soldi spesi vengono devoluti dall’organizzazione che lo propone a una causa specifica.

 

Chi ama i gesti di solidarietà, può anche donare tramite una raccolta fondi o una campagna di crowdfunding online, così da coinvolgere più persone nell’iniziativa e portare un sostegno ancora più importante. Infine, è possibile donare anche solo il proprio tempo, diventando volontari oppure offrendo la propria consulenza e i propri servizi a una Onlus.

 

Fare una donazione Onlus: fondo emergenze

 

In varie Onlus, come ad esempio Medici senza Frontiere, esiste un tipo di donazione fondamentale in caso di necessità urgenti che richiedono un intervento rapido e tempestivo, ad esempio a fronte di calamità naturali, scoppio di una guerra, arrivo di un’epidemia, ecc. Si chiama “fondo emergenze” e consiste in risorse pronte e utili per fornire una risposta immediata e intervenire nelle prime ore dopo un’emergenza, in modo da aiutare subito chi ne ha più bisogno.

 

Anche in questo caso è sufficiente fare la propria donazione alla Onlus che, di anno in anno, pubblicherà il proprio bilancio informando in modo trasparente su come sia stato utilizzato il Fondo Emergenze durante l’anno precedente.