Come usare Mailchimp: imparare ad utilizzare la piattaforma per creare newsletter

98
inviare newsletter

Mailchimp è uno strumento di fondamentale importanza nelle campagne di email marketing e per facilitare l’invio newsletter. Sapere come usare Mailchimp facilita la creazione, l’invio e il monitoraggio delle campagne delle email. Si tratta di una piattaforma online utilizzata per la creazione e la gestione delle campagne di email marketing, che si è imposta sul mercato da qualche anno a questa parte. Saperla utilizzare al meglio, facilita e non poco, la vita degli addetti ai lavori (e non solo).

Che cos’è Mailchimp

Si tratta di uno strumento versatile e potente che aiuta i creativi a progettare, inviare, gestire e monitorare le campagne di email marketing. L’invio newsletter non poteva essere reso più facile di così. Plus di questa piattaforma sono i numerosi template gratuiti messi a disposizione, oltre alla possibilità di crearne ex novo, personalizzati in ogni sfaccettatura. L’invio delle email avviene automaticamente sotto stretta programmazione di tempistiche e scadenze. Le liste degli utenti possono essere create a seconda del target da raggiungere. Inoltre la piattaforme permette di creare moduli di iscrizione da inserire direttamente sul sito. Vediamo nel dettaglio.

Iscriversi a Mailchimp

La procedura di iscrizione è facile, gratuita e richiede pochissimi minuti. Sul sito di Mailchimp basta selezionare la voce: “Sign Up Free” e compilare i dati richiesti. Viene richiesto Email, user e password (di almeno otto caratteri, contenente al meno un numero, un carattere speciale, una lettera maiuscola e una minuscola). Inseriti i dati, si riceve una mail contenete il link per confermare la registrazione. Al click di conferma si viene reindirizzati in una nuova pagina dove sono richiesti i seguenti dati:

  • First Name
  • Last Name
  • Adress
  • City
  • State/Province/Region
  • Postal code
  • Country

Il sistema inoltre richiede se l’attività svolta, riguarda vendita online oppure no. Per collegare Facebook e Twitter, basta un semplice click sulle icone corrispondenti. Volendo poi ricevere email informative settimanali, basterà spuntare il check corrispondente e confermare. Il gioco è fatto.

Creare una nuova lista di utenti

L’invio newsletter ad una lista di utenti, occorre prima crearne una ad hoc. Niente di più facile grazie alla “scimmia delle mail marketing”. Nel menù principale troviamo il pulsante “Lists”, sotto al quale è possibile cliccare su “Create List”. La creazione di una lista richiede l’inserimento dei seguenti dati:

  • Nome lista
  • indirizzo email dalla quale eseuire l’invio neswletter
  • nome mittente visualizzato dagli utenti che riceveranno la newsletter.

Il passo successivo è uno dei più importanti e richiede un minimo di attenzione. Inserire l’elenco della mail alla quale effettuare l’invio newsletter. L’elenco può essere inserito manualmente, oppure caricarlo direttamente da un file ,cvs, ,txt o infine integrare un servizio come Google Contact, Saleforce, Zendesk, ecc… è anche possibile collegare un form che vada a compilare automaticamente una lista. In quest’ultimo caso è possibile creare un form su una determinata pagina web sui server di Mailchimp raggiungibile attraverso una url specifica. In alternativa Mailchimp genera uno short code da poter copiare su un contact form inserito in una pagina del proprio sito. In entrambi i casi, le mail inserite dagli utenti vanno a popolare automaticamente la lista creata precedentemente per quella specifica funzione.
Le liste possono poi essere suddivise in gruppi e segmenti, in base a caratteristiche degli utenti registrati e al target definito.

I template di Mailchimp

Anche per questa funzione c’è un pulsante specifico: “create template”, piuttosto elementare. Il sistema permette di scegliere tra i vari layout predisposti per vendere un prodotto, piuttosto che un annuncio, o un follow-up. Il layout può essere personalizzato attraverso un composer. Blocchi e contenuti si adattano in base alla grafica da ottenere. Una volta ottenuto il risultato desiderato, si può visualizzarne la preview-test dall’apposito pulsante. Il sistema permette anche di inoltrare una mail di test, onde evitare errori grossolani. A lavoro concluso, basta fare un “Save and Exit” e ci portiamo a casa un nuovo template.

inviare newsletter

Le campagne su Mailchimp

Creare una campagna è il passo finale per sapere come usare Mailchimp. Anche in questo c’è un tasto dedicato alla funzione specifica: “Create Campaign” e poi “Create an Email”. Il sistema chiede un nome per identificarla, la mail dalla quale farla partire e successivamente vuole che venga identificata la lista utenti alla quale doversi rivolgere. La campagna si può rivolgere ad un’intera listo, oppure ad uno o più segmenti di una stessa lista. Mailchimp può essere integrato con Google Analitycs e si possono aggiungere opzioni per il tracciamento dell’apertura delle varie email inviate. È inoltre possibile inserire un tracking con l’è-commerce per monitorare l’effetto della campagna sulle vendite dei prodotti desiderati. Come passo successivo viene richiesto di selezionare il template da usare ed infine la campagna potrà essere schedulata, oppure fatta partire all’istante.

Quanto costa Mailchimp

La piattaforma dispone di quattro diversi piani di abbonamento mensile:

  • Free
  • Standard
  • Essentials
  • Premium

Il primo è gratis (lo dice il nome stesso).
Il secondo costa 9,99e al mese. Per il terzo sono richiesti 14,99€/mese ed infine l’ultimo, il più completo, richiede addirittura 299,00€/mese. Solo con l’ultimo abbonamento è possibile avere supporto telefonico e test illimitati, con la creazione di ruoli d’accesso diversi a seconda del titolo.

Uno strumento intuitivo

Alla fine Mailchimp risulta essere uno strumento molto semplice e intuitivo per tutti per l’invio newsletter. Adatto a chi già mastica senza problemi questa materia, ma anche per quelli che stanno iniziando solo adesso a confrontarsi con il mondo delle mail marketing. Consigliamo di provarlo almeno una volta per testarne le potenzialità.