Industria del legno: il percorso del legno nell’arredamento

48
Industria del legno

In Italia l’industria del legno rappresenta una componente fondamentale dell’economia, soprattutto per alcuni comparti legati alla lavorazione e al design.

 

Uno dei settori di punta è senza dubbio quello dell’arredamento, nel quale aziende come D&L Arredamenti https://www.dlarredamenti.it/  esprimono al massimo livello le capacità artigianali e industriali italiane nella realizzazione di mobili e complementi d’arredo in legno. Grazie all’impiego di tecnologie avanzate ma anche alla manualità secolare appresa dagli artigiani, l’Industria del legno nazionale riesce a coniugare elevata qualità estetica e funzionale dei prodotti.

 

In particolare, il comparto dell’arredamento Made in Italy si contraddistingue per la grande attenzione al design, che porta a creare mobili belli esteticamente ma anche durevoli e rispettosi dell’ambiente, selezionando essenze certificate e processi produttivi ecosostenibili. Questa capacità di innovare facendo leva sulle maestrie tradizionali rappresenta un punto di forza del settore.

 

L’Italia continua quindi ad occupare una posizione di leader mondiale grazie alla propria industria del legno e al suo prestigio nell’arredamento di qualità.

 

Industria del legno in Italia: filiere e settori produttivi

L’industria del legno in Italia si compone di diversi settori produttivi, ciascuno con proprie peculiarità produttive e di mercato.

 

Un ambito rilevante è quello dell’edilizia, con la fornitura di prodotti quali travi, pilastri e pannelli da costruzione impiegati nelle strutture portanti degli edifici. Rimane centrale anche il comparto dell’imballaggio, che sfrutta le caratteristiche tecniche del legno per realizzare contenitori per il trasporto e la protezione di svariati beni.

 

Un settore fondamentale è la produzione di mobili e arredamento. L’industria del legno italiana si distingue infatti per la grande qualità raggiunta nella lavorazione e nella realizzazione di cucine, camere da letto e altri complementi d’arredo, anche su misura, tanto da renderla famosa nel mondo. Questa eccellenza produttiva si basa sull’esperienza pluriennale maturata da artigiani e falegnami, tramandata di generazione in generazione, nonché sulla capacità di coniugare tradizione e innovazione introducendo l’utilizzo delle più moderne tecnologie.

 

L’attenzione per i dettagli e la cura nella scelta dei materiali fanno sì che i prodotti Made in Italy siano sinonimo di qualità e bellezza ovunque. Infine, la presenza di numerose aziende specializzate sul territorio garantisce flessibilità e customizzazione nella realizzazione di arredi su misura, perfettamente aderenti alle richieste della clientela.

 

A completamento del quadro della filiera troviamo la componentistica, con la fabbricazione di profilati, pannellature e componenti semilavorati impiegati ad esempio nell’edilizia e nell’imballaggio, oltre alla produzione di legna da ardere e pellet per il riscaldamento. Grazie alle elevate competenze raggiunte e ai forti legami con il territorio, l’industria del legno continua a ricoprire un ruolo di primo piano per l’economia italiana.

 

Lavorazione legno: dal bosco al salotto, il legno nei prodotti d’arredo

L’industria del mobile si avvale dell’industria del legno come principale filiera di approvvigionamento della materia prima per la produzione di arredi.

 

Dopo l’estrazione dai boschi, gestiti nel rispetto di rigorosi standard ambientali e di sostenibilità forestale, il legno grezzo viene lavorato artigianalmente o industrialmente per mezzo di tecnologie avanzate. Tali lavorazioni possono prevedere la segagione, la piallatura e l’essiccazione del legno per ottenerne tavole, listelli e truciolati di varie sezioni e spessori.

 

Successivamente il legno viene plasmato con macchinari altamente specializzati che ne curvano, squadrano o modellano la forma in base al manufatto finale: scaffalature, letti e arredi per la casa, ufficio, negozio o altri ambienti.

 

In base alle caratteristiche estetiche e prestazionali richieste, il legno subisce ulteriori fasi di lavorazione come la fresatura, la sabbiatura, la verniciatura o l’applicazione di rivestimenti plastici e metallici. Grazie alla duttilità, alla durevolezza e alle proprietà isolanti del legno, l’industria del mobile riesce a coniugare design, funzionalità ed ecosostenibilità per rispondere alle molteplici esigenze dell’arredo contemporaneo.