Si possono mangiare gli spaghetti di soia durante la dieta?

339
Spaghetti di soia

È molto importante riuscire a restare nel proprio peso forma, anche a costo di iniziare una dieta piuttosto rigida. Sì, perché restando nel proprio peso forma si ha la possibilità di mantenere il proprio organismo in salute, allontanando così il rischio di incorrere in alcuni pericolosi problemi. Pensiamo ovviamente al colesterolo alto, ma anche al diabete, ad una cattiva circolazione, ad un dolore intenso alle articolazioni.

Affinché una dieta risulti performante, è necessario aumentare l’apporto di proteine e diminuire invece l’apporto dei carboidrati. Attenzione, diminuire non eliminare del tutto. Per non dover eliminare i carboidrati, basta optare per alimenti a basso indice glicemico come gli spaghetti di soia.

I carboidrati all’interno della dieta

I carboidrati non andrebbero mai eliminati del tutto dalla propria alimentazione in quanto sono fonte di energia. Senza energie, ci si sente stanchi anche al mattino appena alzati e non si ha la possibilità di portare avanti al meglio le proprie attività quotidiane. Se le forze vengono meno, diminuisce anche la concentrazione. Non solo, se non si hanno abbastanza energie da bruciare, è possibile incorrere in svenimenti.

Come è facile capire, tutto questo non deve assolutamente accadere ed è proprio per questo motivo che i carboidrati devono necessariamente essere inseriti nella propria alimentazione.

Spaghetti di soia orientali

Perché proprio gli spaghetti di soia

Gli spaghetti di soia sono la migliore alternativa alla pasta di grano duro e al riso, da inserire quindi assolutamente nella dieta. Dato che forniscono carboidrati all’organismo, sono fonte di energia. I carboidrati assunti con questi spaghetti  sono comunque inferiori rispetto a quelli di un normale piatto di pasta: 100 grammi di pasta di grano duro possono contenere anche fino a 70 grammi di carboidrati, mentre nel caso degli spaghetti di soia di solito non si superano i 25 grammi.

Non solo, si tratta anche di un prodotto a basso indice glicemico. Questo significa che non comportano picchi di zuccheri nel sangue che nel lungo periodo possono risultare deleteri per la salute. Infine si tratta di un alimento che consente di garantire al proprio organismo elevate quantità di proteine, sali minerali e fibre.

Digerire meglio e purificarsi

Dato l’elevato apporto di fibre, gli spaghetti di soia si digeriscono con estrema semplicità. Inoltre favoriscono la digestione e la purificazione dell’organismo. Riescono infatti a portare via dall’intestino scorie che altrimenti potrebbero proliferare e creare qualche piccolo disturbo, come un eccesso di aria ad esempio.

Grazie a questi spaghetti è quindi possibile anche sentire la pancia meno gonfia, più snella. L’elevato apporto di fibre offre un altro importante vantaggio per le persone che sono a dieta. Consente infatti di sentirsi sazi dopo pochi bocconi.

Spaghetti di soia grassi

Per quanto riguarda i grassi, l’apporto degli spaghetti di soia è basso, circa infatti 7 grammi ogni 100 grammi di spaghetti. Ovviamente però è bene prestare attenzione al condimento, che deve essere preparato con poco olio e ingredienti leggeri.

Il consiglio è di saltare gli spaghetti di soia nella wok insieme alle verdure. Con un condimento così e prestando attenzione a non eccedere con l’olio extra vergine di oliva, è possibile portare in tavola un piatto light ma allo stesso tempo pieno di gusto, che sazia, che fa sentire soddisfatti e che permette vivere la dieta in modo più semplice e con il sorriso sulle labbra.

Si tratta di un prodotto senza glutine?

Attenzione, non è sempre detto che gli spaghetti di soia siano del tutto senza glutine. Alcune versioni sono addizionate con un piccolissima percentuale di grano. Questo non è certo un problema per la dieta, ma lo è nel caso di persone celiache.

Se sei celiaco accertati sempre quindi degli ingredienti presenti negli spaghetti di soia. Se è presente anche una piccola percentuale di grano, non acquistarli. Non acquistarli neanche nel caso in cui vi sia la dicitura “potrebbe contenere tracce di”.

Spaghetti di soia: dove acquistarli

Un tempo era davvero difficile riuscire a trovare gli spaghetti di soia in commercio, un prodotto orientale che era possibile degustare quindi solo nei ristoranti cinesi e giapponesi. Ormai però la cucina etnica è entrata anche nelle nostre abitazioni e si è diffusa in modo sempre più capillare. Gli spaghetti di soia possono oggi proprio per questo motivo essere acquistati in ogni supermercato cittadino, persino in quelli di più piccole dimensioni.

Ormai inoltre non si trovano più solo spaghetti di soia che arrivano a noi dall’altra parte del mondo, ma anche spaghetti realizzati da produttori italiani e locali. In questo modo si ha la certezza di portare in tavola un prodotto italiano, garantito come biologico, salutare. Ovviamente gli spaghetti di soia possono essere acquistati anche sul web ormai, sia sui migliori ecommerce specializzati che sui grandi leader dello shop online.