Mocassino uomo: come indossarlo in base all’outifit

417
Mocassino uomo

Il mocassino uomo è da sempre un must dell’abbigliamento maschile. Pratico, comodo e versatile diventa la scarpa immancabile nell’outfit estivo. Bisogna però saperlo indossare. Il grande dilemma legato al mocassino uomo è sempre lo stesso: calzino si, o calzino no? Dipende, come sempre. Dipende dall’outfit e dall’occasione. Una variante importante è dettata anche dalla marca del mocassino stesso. Un conto sono i mocassini Timberland, flessibili e morbidi, seguono il piede in ogni movimento. Altro conto invece sono i mocassini Pierre Cardin, più rigidi ed eleganti, in vera pelle, adatti anche ad occasioni formali. Vediamo qualche suggerimento di stile

Mocassino senza stringhe: indiscutibile alleato di eleganza

Molti contesteranno l’aggettivo “indiscutibile”, ma per noi non ci sono dubbi. Il mocassino uomo senza stringhe diventa un prezioso alleato di stile negli outfit estivi. A guardarsi bene intorno poi, lo ritroviamo un po’ ovunque. Alla televisione ai piedi di attori e famosi showman, sui giornali, calzati da star, giornalisti e businessman. Insomma chi ha capito il valore inappuntabile di questa scarpa uomo, non può fare a meno di indossarla. Gli abbinamenti poi fioccano come durante un’abbondante nevicata invernale. Mocassino uomo beige + pantalone regular fit + camicia di lino bianca/panna sono un outfit perfetto per una serata in passeggiata lungomare. Oppure, nel caso necessitaste di maggiore formalità, basta abbinare un mocassino senza stringhe ad un pantalone scuro aderente ed una camicia bianca con collo alla francese, per avere un completo in stile uomo d’affari della Costa Azzurra.

Quali pantaloni scegliere per indossare i mocassini

Noi puntiamo ai pantaloni a gamba dritta. Vanno bene jeans e tessuti classici, ma sempre e comunque a gamba dritta. Da evitare pantaloni scampanati, o a gamba larga, che proprio non legano visivamente con questa scarpa. Un occhio di riguardo anche alla lunghezza. É necessario non esagerare, né troppo lunghi, né troppo corti. Devono scendere naturali fino alla caviglia, dove possono stringersi un po’, ma senza “strangolare” il piede che è meglio invece lasciare scoperto quel tanto che basta.
Un’eccezione è rappresentata dai bermuda, che si abbinano piuttosto bene a questa scarpa uomo. L’unico consiglio che ci sentiamo di darvi e di scegliere bermuda sartoriali, ed eleganti. Stoffe e tagli da banco del mercato, ridicolizzano e sminuiscono l’importanza della calzatura. Se abbinate una giacca, avrete poi un outfit perfetto per le occasioni semi ufficiali.
Per quanto riguarda i colori invece, via libera a gusti e creatività.
Il mocassino definisce uno stile casual, perfetto quindi in abbinamento con pantaloni chino, jeans, giacca sportiva o blazer.

Mocassino uomo

L’importanza del colore nel mocassino

La scelta del colore del mocassino riveste un ruolo piuttosto importante nella riuscita dell’outfit maschile. In linea generale possiamo dire che un colore scuro (blu, marrone, nero, grigio) dona all’abbigliamento un tocco più elegante e formale. Di contro invece mocassini chiari o colorati, alleggeriscono la mise, conferendoli un’impronta più informale. SE si opta per un mocassino uomo chiaro o colorato, bisogna però, al tempo stesso, stare attenti agli accostamenti nei colori dei vestiti. Quindi mocassini scuri vanno con outfit scuri, mocassini beige vanno con outfit chiari (beige o bianchi). La situazione si complica con colori meno convenzionali, come ad esempio il marrone, piuttosto che il bordeaux. Di conseguenza prima di uscire di casa calzando un coraggioso mocassino color bordeaux, assicuriamoci che i colori dei vestiti indossati non stonino troppo.

Mocassino uomo: meglio indossarlo con o senza calzino?

Arriviamo infine al nodo della questione, che abbiamo inizialmente accennato. Il mocassino si indossa con o senza il calzino? Abbiamo già dato una mezza risposta con il nostro dipende, vediamola ora nel dettaglio. Prima di tutto dipende dal pantalone indossato e, in secondo luogo, anche dal contesto. Questo perché non tutte le occasioni sono uguali (c’è molta differenza, ad esempio, tra una cena romantica, e un aperitivo con gli amici).
Quello che ci sentiamo di escludere a priori sono sicuramente i calzini di spugna, colori sgargianti, fantasmini che creano un bruttissimo effetto vedo non vedo e il classico calzino bianco.
A tutto questo preferiamo sempre indossare fantasmini che siano veramente invisibili, quindi che non possano essere visti da nessuna (ma proprio nessuna angolatura), calzini in cotone e filo di Scozia, fantasie discrete e calzini lunghi.

La moda passa, ma lo stile resta

Vorremmo che fosse una nostra frase, ma in realtà stiamo citando Coco Chanel, che aveva assolutamente ragione. Una frase che si sposa perfettamente anche con la scelta dell’outfit mocassino uomo. In virtù di questa affermazione ci teniamo quindi a dire che nelle occasioni importanti, classiche ed eleganti, evitiamo il piede nudo e manteniamo un certo stile per essere all’altezza della situazione. Nei momenti più privati, rilassati e informali, invece se proprio volete fare a meno del calzino, va bene lo stesso.